Giovanni Pascuzzi

Tracce digitali di GIOVANNI PASCUZZI

Perchè i garanti nascono come funghi?

Perchè i garanti nascono come funghi?

Il recente passato ha visto un proliferare di «garanti». In ambito fiscale esiste il garante del contribuente. Il mondo universitario conosce il garante di ateneo, il comitato unico di garanzia per le pari opportunità e contro le discriminazioni, il garante degli studenti. In ambito lavorativo si parla di garante della sicurezza. Esistono poi figure molto famose come il garante della privacy o il garante per le comunicazioni. Ma l’elenco sarebbe molto più lungo.  Ci si può chiedere tuttavia il perché del proliferare di tale parola....

 

Vaccini si, ma senza ricatti

Vaccini si, ma senza ricatti

Le vaccinazioni: problema risolto?
Lo scorso 19 maggio grande risalto venne dato sulla stampa alla decisione del governo di emanare un decreto legge sui vaccini.
A tutt'oggi del decreto non c'è traccia, ma del problema non si parla più.
Chi ha voglia può leggere qui alcune considerazioni, con particolare riferimento alla situazione del Trentino.

 

La difesa della civiltà

A cosa servono gli avvocati?

 

Il sesto congresso giuridico distrettuale si è aperto il 25 maggio, a Riva del Garda, con l’intervento di Shirin ʿEbādi, avvocata iraniana Premio Nobel per la pace nel 2003. Invitando il Premio Nobel Shirin ʿEbādi, gli organizzatori del congresso (gli Ordini degli avvocati di Rovereto, Trento e Bolzano) hanno scelto di ricorrere a una semplice narrazione per ricordare a tutti (anche agli stessi avvocati) quali funzioni fondamentali l’avvocatura svolga nella nostra società. 

 

 

Il cittadino e l'informazione (Bari 16 maggio 2017)

Bari 16 maggio 2017.

 

Il cittadino e l’informazione: la libertà nella ricerca delle fonti e nel reperimento dei dati; profili di responsabilità e tutela della persona

Relazione al seminario di formazione della Scuola superiore della magistratura dal titolo

 

 


 

Sulle primarie del Pd

Considerazioni a proposito del calo di votanti alle primarie del Partito democratico.

 

 

 

Di una legge (riforma cultura) dovrebbero essere chiari gli obiettivi

Di una legge dovrebbero essere chiari gli obiettivi.

Cosa penseremmo del nostro medico se dopo averci visitato dicesse: «Assuma questo farmaco tre volte al giorno; anzi no, quattro volte; no, guardi, lo prenda solo una volta al dì»? Ci chiederemmo se ha davvero compreso quale malattia ci abbia colpito e se abbia chiaro il modo di combatterla. Qualcosa di simile sta avvenendo in relazione al disegno di legge in materia di cultura (162/2016).

 

Fotogallery

Fotogallery
Image Detail Image Download
Fotogallery
Image Detail Image Download
Insediamento_Se...
Image Detail Image Download
20170416_162017
Image Detail Image Download
relatore
Image Detail Image Download

Questo sito utilizza cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

  Accetti di proseguire la navigazione?