Giovanni Pascuzzi

Tracce digitali di GIOVANNI PASCUZZI

Alcuni dirigenti Itas (importante gruppo assicurativo trentino) sono al centro di un procedimento penale. Nulla si può dire se non ricordare il principio di non colpevolezza.
Ieri Itas ha diffuso un proprio comunicato nel quale viene ricostruita la vicenda. Emerge così un particolare che induce ad una riflessione che prescinde dalla rilevanza penale dei comportamenti.......
 

 

La Provincia di Trento ha istituito una Consulta per scrivere (o forse no) il terzo statuto di autonomia. Senza un mandato preciso. Anzi chiedendo a tale Consulta di formulare una proposta.
Nel mio editoriale di oggi svolgo qualche considerazione su questa vicenda.
Tale vicenda induce a riflettere, in generale, sul rapporto tra politica e diritto e sul ruolo del "tecnicismo giuridico".
Al giurista si attribuisce spesso il ruolo di 'interprete' (e, quindi, di soggetto che lavora "a valle" delle norme). Più raramente lo si inquadra nel ruolo di redattore di norme (salvo eccezioni: si guardi ai vivaci dibattiti tra giuristi in ordine ai contenuti della riforma costituzionale proposta da Matteo Renzi).
Anche in questa seconda veste il giurista tende a non spogliarsi dei panni del 'tecnico'. In parte questo deriva da "l'ossessione del testo" che pervade molti quando si parla di riforme.
Il testo è ovviamente importante. Ma a monte occorre avere delle (buone) idee. Sono queste ultime a dover essere trasfuse in un articolato normativo. E senza idee nessun articolato normativo sarà mai realmente efficace.
Nella prospettiva delle idee, quale ruolo può e deve avere il giurista? Secondo me un ruolo importante. A patto di chiarire bene cosa si debba intendere per "tecnicismo giuridico".

 

Corriere del Trentino, 11 aprile 2017

Considerazioni sull’attentato incendiario della notte di sabato che ha preso di mira il «Laboratorio di Matematica industriale e di crittografia» dell’università.

Un commento su Il Fatto quotidiano del 9 aprile 2017 sulla laurea ad honorem concesss a Marchionne.

 

 

Has comparative law in Italy lost its driving force?

La comparazione giuridica italiana ha esaurito la sua spinta propulsiva?

Trento Law and Technology Research Group Research Papers n. 31. Trento: Università degli Studi di Trento. ISBN ISBN: 978-88-8443-725-9

 

Un bilancio a circa 7 anni dalla delega delle funzioni sull'Università di Trento alla Provincia autonoma.

 

Fotogallery

Fotogallery
Image Detail Image Download
Fotogallery
Image Detail Image Download
Fotogallery
Image Detail Image Download
Insediamento_Se...
Image Detail Image Download
Insediamento_Se...
Image Detail Image Download

Questo sito utilizza cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

  Accetti di proseguire la navigazione?