Giovanni Pascuzzi

Tracce digitali di GIOVANNI PASCUZZI

Pubblicazioni

Libri recenti

Avvocati formano avvocati

23/05/2015

Avvocati formano avvocati

by Giovanni Pascuzzi

Categoria: Libri

La creatività del giurista

22/05/2013

La creatività del giurista

by Giovanni Pascuzzi

Categoria: Libri

Giuristi si diventa. Seconda edizione

22/05/2013

Giuristi si diventa. Seconda edizione

by Giovanni Pascuzzi

Categoria: Libri

Comparative Issues in the Governance of Research Biobanks

01/02/2013

Comparative Issues in the Governance of Research Biobanks

by Umberto Izzo, Matteo Macilotti, Giovanni Pascuzzi

Categoria: Libri (curatore)


Cercare il diritto. Terza edizione

24/05/2011

Cercare il diritto. Terza edizione

by Giovanni Pascuzzi

Categoria: Libri

Il diritto dell'era digitale. Terza edizione

24/12/2010

Il diritto dell'era digitale. Terza edizione

by Giovanni Pascuzzi

Categoria: Libri


Rapporti di vicinato

26/05/2010

Rapporti di vicinato

by Carlo Bona, Giovanni Pascuzzi

Categoria: Opere su supporto elettronico

Chi è online

Abbiamo 4 visitatori e nessun utente online

L’ultima sfida di Schwazer

Alex Schwazer non correrà alle Olimpiadi di Rio. Probabilmente non gareggerà mai più a livello agonistico. Gli 8 anni di squalifica inflitti dal TAS sono una eternità.

Ma per Schwazer c'è una nuova sfida.

 Il Dubbio, 18 agosto 2016

Perché Aldo Moro non ha eredi?

In una intervista rilasciata al Corriere del Trentino (martedi 2 agosto 2016) Maria Fida Moro ha detto: «L’eredità di Aldo Moro non esiste perché lui non ha eredi».

Penso abbia ragione. Ma perché Aldo Moro non ha eredi?

 

Antefatto: Intervista a Maria Fida Moro (Corriere del Trentino del 2 agosto 2016)

 

 

Le innovazioni giuridiche che hanno cambiato le nostre vite

Quando si parla di innovazioni che hanno cambiato le nostre vite, si fa, di regola, riferimento ad innovazioni tecnologiche.

Ma spesso sono state le innovazioni giuridiche a cambiare la storia.....

 

Corriere del Trentino, 2 agosto 2016

 

 

Il paradosso del giurista

In un articolo del 1983, apparso sul Foro Italiano, Antonio Gambaro spiegava il "Successo del giurista" nelle esperienze di civil law e di common law.

Nell'occasione definiva in questo modo IL PARADOSSO DEL GIURISTA:

Come può, ci si è chiesti, il giurista che di per sé è un privato cittadino erigersi a legislatore dei suoi simili e dettare ad essi, in un ambito più o meno vasto, la regola, o le regole, di condotta che debbono uniformare la loro convivenza sociale? Il termine legislatore è stato qui di nuovo assunto con connotazioni di grande vaghezza. Non si vuole con questo trascurare le grandi differenze che intercorrono tra le decisioni del legislatore quelle del giudice e quelle del dotto, e nemmeno ignorare le diversità tra i modi procedimentali con cui essi giungono ad imporre una decisione. Ma in realtà il paradosso indicato sussiste ogni volta che, non importa per quali vie, un privato cittadino denominato giurista sia riuscito per qualche ragione misteriosa ad ergersi sui suoi simili per enunciare quali dovessero essere le regole atte a disciplinare la civile convivenza.

Il tema generale è quello della creatività del giurista e del ruolo del giurista nella società. Un ruolo che forse si è smarrito. Per colpa degli stessi giuristi?

 

ANTONIO GAMBARO, Il successo del giurista, Il Foro Italiano, Vol. 106, No. 3 (MARZO 1983), pp. 85/86-93/94

 

Fotogallery

Fotogallery
Image Detail Image Download
Fotogallery
Image Detail Image Download
Fotogallery
Image Detail Image Download
Insediamento_Se...
Image Detail Image Download
Insediamento_Se...
Image Detail Image Download

Questo sito utilizza cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

  Accetti di proseguire la navigazione?